X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
13/01/2021
Accolti gli emendamenti ASPESI in materia di ecobonus e sismabonus

E’ stato accolto con la legge di bilancio 2021 l’emendamento proposto da ASPESI volto a chiarire e semplificare le regole sul sismabonus. Infatti, tra le varie problematiche riscontrate nelle procedure di attuazione del sismabonus e del 110% - già complesse e oltremodo lunghe in alcuni Comuni italiani e rallentate ulteriormente dalla pandemia - le modifiche delle condizioni economiche e soprattutto quelle normative sulle zone di classificazione del rischio sismico, hanno prodotto una certa confusione ed incertezza interpretativa.
In particolare le norme di attuazione del sismabonus e del 110% presentavano dubbi interpretativi sulle tempistiche relative all’inizio delle “procedure autorizzatorie” che variavano in base alla tipologia normativa del programma (variante, accordo di programma, piano casa, etc.) nonché da regione a regione in riferimento alle norme locali.


Si è ritenuto quindi necessario chiedere di porre rimedio a questo elemento d’incongruenza normativa ed interpretativa per definire una data certa dell’inizio delle “procedure autorizzatorie” e uniforme, sia per tipologia del procedimento che per tutto il territorio nazionale, trasmettendo al Governo un emendamento all’art. 16 comma 1 del decreto legge del 4 giugno 2013, n. 63 (come di seguito riportato), oltre alla richiesta di proroga dei bonus edilizi. 

EMENDAMENTO AL DECRETO LEGGE 4 GIUGNO 2013, N, 63


All’articolo 16, comma 1 a 1-octies- Proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e acquisto mobili
Art. 1-Bis dopo le parole: “…le cui procedure autorizzatorie sono iniziate dopo la data di entrata in vigore della presente disposizione”; aggiungere: “ovvero sia stato rilasciato il titolo edilizio”.

Con la legge di bilancio 2021 il Governo ha dunque accolto sia l’emendamento per la proroga dei bonus edilizi che il secondo emendamento, recepito all’art. 1 comma 68 (pag. 31 del testo di legge).


Grazie al recepimento dell’emendamento ASPESI si allarga l’elenco degli interventi ammessi all’agevolazione. Oltre agli interventi avviati a partire dal 2017 la norma apre anche alle procedure autorizzatorie iniziate prima del 01/01/2017, ma per le quali sia stato rilasciato il titolo edilizio dopo la suddetta data.
Si tratta di una importante estensione, che consente di ricomprendere nell’ambito del bonus anche - ad esempio - permesso di costruire richiesti prima ma rilasciati dopo il 01/01/2017, considerando poi che il Super-Sismabonus è applicabile anche agli interventi già iniziati, ma per i quali le relative spese siano sostenute nel periodo di vigenza delle agevolazioni

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy