X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le SocietÓ di Promozione e Sviluppo Immobiliare
20/05/2020
AFFITTI: COME CAMBIERANNO I PREZZI NEI PROSSIMI MESI?

Nel secondo semestre del 2019 i canoni di locazione erano di nuovo aumentati e avevano quasi raggiunto i livelli pre-crisi. Sempre più persone inoltre sceglievano l’affitto e, in particolare, coppie giovani che non potevano permettersi di richiedere un mutuo per acquistare un immobile, oppure che preferivano avere la possibilità di cambiare di frequente la propria abitazione. Come si può immaginare, l’emergenza Covid-19 potrebbe influire su questo andamento, ma la domanda è: in che modo?

Secondo le rilevazioni dell’Ufficio studi del gruppo Tecnocasa, le città che hanno avuto la crescita maggiore dei prezzi delle locazioni nel secondo semestre del 2019 sono state Bologna, con una crescita del 7,4% dei costi di bilocali e trilocali, e Milano, che ha fatto segnare addirittura un +8,5% per i monolocali. Le ragioni che hanno portato a questo rialzo sono da ricercarsi, da un lato, nella riduzione dell’offerta, perché i proprietari privilegiavano la formula degli affitti turistici. Dall’altro, hanno avuto un peso anche le preferenze dei locatari che stanno diventando sempre più esigenti rispetto alla casa da selezionare e prediligono appartamenti luminosi, ubicati in zone ben servite e ben collegate.

Per quanto riguarda il tipo di contratto, nel capoluogo lombardo si preferiva quello a canone libero, mentre nelle altre città si puntava sempre di più sul canone concordato, che ha rappresentato il 30% delle transazioni. A Genova in particolare questa modalità è diventata la principale arrivando a coprire il 79,4% del totale, a seguire Roma con il 61,4%. In media, inoltre, occorrono 45 giorni per trovare un affittuario. Ma si scende a 35 in posti come Milano, Firenze e Verona, mentre si sale addirittura a 64 a Bari.


Locazioni: gli scenari futuri


È probabile che nei prossimi mesi i canoni di locazione tornino a scendere, soprattutto se la crisi economica si riverserà in modo importante sui redditi delle persone. Potrebbe inoltre accadere che diversi proprietari abbandonino la formula turistica, visto che il settore è stato così pesantemente colpito, e tornino alla locazione classica, dando seguito a un nuovo aumento dell’offerta. Ma è altrettanto probabile che i locatari diventino ancora più esigenti, dopo essere rimasti chiusi in casa per oltre due mesi, e desiderino abitazioni ancora più luminose e con un’apertura sull’esterno.

 

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy