X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le SocietÓ di Promozione e Sviluppo Immobiliare
17/10/2019
INCONTRO SU PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA A MILANO

Azione di ASPESI Milano contro l'emendamento al PGT recepito dal Comune su SLP esistenti sotto il livello strada perdute in caso di demolizione e ricostruzione dell'edificio

Una delegazione ASPESI composta dal Presidente Federico Filippo Oriana, Gerardo Ghioni (Presidente di Metropolis), Pietro Bembo (Presidente di Cobaty Milano-Italia), Giovanni Bottini (Past-President di Cobaty Italia), Antonio Belvedere (Avvocato Urbanista e Consigliere Nazionale) ed Emanuele Barbera (delegato dal Presidente di Fiabci Italia) ha partecipato a un incontro - promosso da Massimo Roj di Progetto CMR e Gianni Verga - con Assolombarda e Assoimmobiliare, per discutere di nuovi progetti di riqualificazione urbana a Milano.

Nel corso dell’incontro, l’Avv. Belvedere ha segnalato un importante problema sorto con il processo di osservazioni della società civile al nuovo PGT di Milano. La Giunta comunale ha accolto una proposta in virtù della quale le SLP esistenti ubicate sotto il livello strada sarebbero perdute in caso di demolizione e ricostruzione dell’edificio. Nel senso che non sarebbero riutilizzabili ai piani superiori dove sicuramente sarebbero collocate nel nuovo progetto, anche per evidenti ragioni di vivibilità e salubrità rispetto alle preesistenze attuali nelle quali superfici agibili e con permanenza di  persone sono ubicate a livelli interrati. Il fatto grave è che il conto economico di operazioni già avviate e di investimenti finanziari (magari internazionali) già fatti facevano (legittimamente) conto su tali superfici e la loro sopravvenuta inutilizzabilità bloccherebbe la conclusione delle numerose operazioni immobiliari di recupero e sviluppo in corso a Milano che si trovano in questa situazione (presenza di SLP sotto il livello strada).

Si tende a pensare ad una svista della Giunta, perché diversamente non sarebbe comprensibile la ratio dell’accoglimento di un’osservazione che non si può nemmeno definire ambientalista visto che, se diventasse norma, danneggerebbe la rigenerazione urbana che tutti tanto invocano e la costruzione di edifici e case senza consumo di nuovo suolo, oltre a impedire di fatto di far uscire da sottoterra le persone.

Anche a richiesta generale di tutti partecipanti all’incontro, ASPESI Milano si è impegnata ad operare urgentemente con tutto il suo sistema associativo e i suoi consulenti perché tale emendamento non compaia nella proposta finale complessiva di PGT che la Giunta sottoporrà al Consiglio Comunale di Milano a metà di ottobre.

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy