X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le SocietÓ di Promozione e Sviluppo Immobiliare
30/07/2019
Incontro a Palazzo Marino sulla rigenerazione urbana. Preoccupazione per i vincoli sulle aree - La dichiarazione del Presidente Oriana

Lunedì 1 luglio a Palazzo Marino si è tenuto l'incontro pubblico che ha coinvolto istituzioni, associazioni ambientaliste e professionisti dal titolo “L’approccio di Milano alla rigenerazione urbana: sviluppo e sostenibilità ambientale contro gli immobilismi di ritorno”.


Come dichiarato dall'Assessore Maran "c'è stata una straordinaria unità di intenti tra mondo ambientalista, delle professioni e università per difendere un modello di rigenerazione che a Milano sta dando frutti e può portare a recuperare nuove aree abbandonate da tempo. Abbiamo in programma di aprire una nuova sede del Conservatorio alla palazzina ex chimici di Rogoredo e di creare un grande parco alla Piazza d'armi di Baggio. Questi progetti sono seriamente messi a repentaglio da nuovi vincoli posti dal Ministero dei Beni Culturali che invece di salvaguardare gli aspetti storici e ambientali di quei luoghi, tolgono le leve economiche che consentono il recupero.
Milano, compatta, andrà avanti anche perché esiste una coalizione sociale forte che vuole recuperare questi luoghi ma auspichiamo che il Governo non faccia come con le Olimpiadi a Roma e Torino dicendo dei no a prescindere e diventi elemento di collaborazione istituzionale (come sarebbe suo dovere fare)
".


Anche il Presidente Oriana, a margine dell'incontro, ha rilasciato una dichiarazione esprimendo preoccupazione per le "particolari attenzioni" del Ministero alla salvaguardia che rischiano di "bloccare il futuro della città oggi sempre più protagonista nella serrata competizione mondiale tra le metropoli del terzo millennio".


Ai seguenti link:


l'articolo del Corriere della Sera con la dichiarazione del Presidente Oriana


l'articolo del Giornale con la dichiarazione del Presidente Oriana


 

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy