X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le SocietÓ di Promozione e Sviluppo Immobiliare
14/11/2019
RIGENERAZIONE URBANA: AUDIZIONE ASPESI ALLA CAMERA

(VIII COMMISSIONE PERMANENTE AMBIENTE, TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI)

 

Si è svolta ieri alla Camera dei Deputati la consultazione ASPESI sulla proposta di   legge n. 113 del 23 marzo 2018, recante "Principi generali in materia di rigenerazione urbana nonché di perequazione, compensazione e incentivazioni urbanistiche", d’iniziativa del deputato Morassut

 

A rappresentare l'Associazione Paolo Buzzetti, Consigliere Incaricato per i rapporti istituzionali e Gennaro Farina, Coordinatore del Tavolo per la Rigenerazione Urbana del Laboratorio Permanente per Roma, accompagnati dal Consigliere Delegato ASPESI ROMA Elga Benini.

 

L'arch. Farina ha dettagliatamente illustrato i commenti e suggerimenti di ASPESI sulla proposta di legge n. 113 sottolinenando l'importanza di avviare, in uno scenario come quello attuale fortemente depresso, una seria riforma urbanistica che si basi innanzitutto su una maggiore semplificazione delle procedure approvative, con l'individuazione di interventi che rispettino gli scenari qualitativi e quantitativi generali, con specifica attenzione alle dimensioni economiche, ambientali, sociali e morfologico-funzionali degli interventi.

E' stata espressa condivisibilità verso l’assunto che gli strumenti della pianificazione urbanistica comunale perseguano la perequazione urbanistica, che si ritiene possa essere finalizzata a:



  • evitare la disparità di trattamento tra proprietà immobiliari;

  • garantire l’indifferenza della proprietà nei confronti delle scelte di piano;

  • assicurare la realizzazione delle urbanizzazioni, dei servizi pubblici e sociali, della viabilità, del verde e dell’edilizia residenziale sociale;

  • promuovere lo sviluppo armonico della pianificazione con riferimento alla qualità ambientale, urbana, architettonica e paesaggistica


In alternativa all’indennità di esproprio da conferire ai proprietari di aree o di beni immobili che il comune intende acquisire per la realizzazione di opere pubbliche si è proposto lo strumento della compensazione urbanistica, tramite:

- l’attribuzione di quantità edificatorie da utilizzare secondo le previsioni degli strumenti della pianificazione urbanistica comunale;

-  il riconoscimento di modifiche delle destinazioni d'uso di aree o immobili esistenti;

-  trasferimenti o permute di aree.

Infine, ASPESI ha suggerito l'attivazione di misure premiali in favore dei soggetti attuatori di trasformazioni edilizie e urbanistiche o dei proprietari di beni immobili meritevoli di tutela e valorizzazione, a fronte di interventi volti a migliorare le condizioni urbanistiche, abitative, socio-economiche, ambientali, architettoniche e culturali dell’ambito di intervento.

Senza l’utilizzazione di misure premiali, compensative e perequative, sarà difficile dispiegare tutte le potenzialità economiche e progettuali che potrebbero modernizzare il tessuto urbano consolidato. Ciò anche arrestando, o riducendo il consumo di suolo.

 Clicca per vedere la prima parte dell'audizione


L'On. Morassut ha ringraziato l'arch. Farina per l'intervento e invitato l'ASPESI a proporre degli strumenti che possano favorire gli interventi di trasformazione urbana su fasce urbane meno "appetibili", frazionate, dislocate, disarticolate, dove la defiscalizzazione risulta inefficace per incapienza. L'arch. Farina ha prontamente raccolto l'invito suggerendo di seguire alcuni esempi virtuosi già realizzati, basati su strumenti quali la densificazione e i cambi d'uso, che hanno consentito importanti "ritorni" non solo ai diretti interessati ma anche e soprattutto alla collettività.


 Clicca  per vedere la prima parte dell'audizione


Scarica la proposta di Legge Morassut


Scarica il testo delle osservazioni ASPESI


 

 

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy