X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le SocietÓ di Promozione e Sviluppo Immobiliare
29/05/2019
OVERVIEW RESIDENZIALE: CRESCE IL MERCATO IMMOBILIARE NEL 2018 +6,5% DI TRANSAZIONI RISPETTO AL 2017

Secondo le rilevazioni operate presso le agenzie dei network Gabetti, Professionecasa e Grimaldi, nel 2018 si è registrata una variazione dei prezzi intorno al -0,3%, rispetto all’anno precedente. Nel 2018, secondo i dati Agenzia delle Entrate, si sono realizzate 578.647 transazioni residenziali, +6,5% rispetto al 2017. In particolare, si sono registrate 280.970 transazioni nei primi sei mesi dell’anno - registrando una variazione di circa il 5% rispetto allo stesso periodo del 2017 e 297.677 nel secondo semestre, con una variazione intorno all’ 8%.

I NUMERI DEL 2018



  • Nel 2018 tutte le macro aree hanno riscontrato una variazione positiva rispetto al 2017: +7,2% il Nord, +6,4% il Centro e +5,1% il Sud. A livello nazionale i capoluoghi presentano una variazione del +5,8%, mentre i non capoluoghi del +6,9%. La variazione positiva maggiore si è rilevata nei capoluoghi del Nord (+6,5%) e nei non capoluoghi del Centro (+8%).

  • Per quanto concerne i prezzi, nel 2018 nelle otto grandi città si è registrata una variazione media del -0,3%. Il dato mostra segnali di ripresa rispetto al 2017 (-1%) e agli anni precedenti. Analizzando l’andamento delle quotazioni nel secondo semestre 2018, nelle otto grandi città si è registrata una variazione media del -0,1%; Milano (+0,5%), Firenze (+0,4%), Bologna e Palermo (+0,3%) e Napoli (+0,1%) hanno mostrato variazioni positive; Genova (-0,6%) e Roma (-0,3%) hanno mostrato un leggero calo dei valori, mentre Torino ha registrato una variazione negativa del -1,3%. • In questo contesto, nelle grandi città analizzate, la maggiore vivacità in termini di compravendite va di pari passo con la progressiva riduzione dei tempi medi di vendita, che, a partire dal 2016, si stanno riportando sotto i cinque mesi. La massima dilatazione dei tempi medi di vendita si è registrata nel 2013, anno in cui contestualmente si è registrato il punto di minimo nel numero delle transazioni nell’arco temporale 2006-2018.


Continua a leggere...

Scarica il report

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy