X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
27/02/2019
SI'-TAV: incontro delle associazioni piemontesi ed iniziative lombarde

Il Presidente Nazionale Federico Filippo Oriana e la Consigliera Delegata di ASPESI TORINO Giusy Sferlazza hanno partecipato il 14 febbraio scorso all'incontro presso la Camera di Commercio di Torino delle associazioni imprenditoriali piemontesi pro-TAV.

Il problema della TAV è quanto tempo si vuole ancora perdere prima di riaprire i cantieri, non è se la si farà o no - ha dichiarato a margine dell’incontro il Presidente.” “L’esperienza ultraquarantennale - ha proseguito Oriana - di problematiche politico-economiche, nazionali e locali, mi insegna infatti che quando una cosa è ovvia nella sua necessità, prima o poi si fa. Piuttosto cadono i governi, ma quello che è necessario si fa. E questo è il caso, perché è ovvio che per un’infrastruttura internazionale, per un corridoio europeo, finanziata dalla UE e già a “metà dell’opera”, non c’è politica governativa che tenga. Il problema è un altro: che i ritardi - e le esitazioni politiche ingiustificabili che li hanno causati - costano. In tutti i sensi: soldi, reputazione internazionale del Paese, mancato PIL e occupazione, indisponibilità dell’infrastruttura e inquinamento". 

"E - ha concluso Oriana - rischia di farci passare dalla parte del torto nel contenzioso con la Francia con la quale, invece, avremmo tutte le ragioni. Indebolendoci a causa della follia NO TAV su dossier essenziali per l'Italia quali la Libia e la Fincantieri

 

Nel corso dell'incontro il Commissario Straordinario Foietta, giunto al suo ultimo giorno di mandato,  aveva illustrato il documento di "Lettura critica della ACB" che motiva il suo giudizio molto critico e severo sull’analisi costi-benefici presentata nei giorni precedenti dal Governo.

 

E anche il Comune di Milano ha deciso di promuovere iniziative a favore della realizzazione della TAV.

"Milano è una delle città in prima linea per la realizzazione del collegamento tra Lione e Torino che i 5 Stelle vogliono bloccare a tutti i costi e sul quale hanno commissionato un discusso parere a una commissione di esperti" ha spiegato il Sindaco Sala. "Io sono a favore, ma credo che parlare solo di Torino-Lione non renda bene l'idea: noi siamo un Paese che produce e dobbiamo poter esportare in maniera ecologica in Francia e in Europa, da sindaco di Milano la questione mi interessa perché spero che a breve si possa andare da Parigi a Milano in treno in quattro ore". E come primo passo Sala incontrerà domattina nella Sala Alessi del Comune di Milano il Sindaco di Lione Gerrard Collomb, in un incontro prima riservato (ore 10,00) e poi aperto al pubblico (dalle ore 11,00) (per partecipare inviare una mail a gs.inviticerimoniale@comune.milano.it)

Nel frattempo l'Assessore Maran ha dato l'annuncio della nascita del Comitato Sì Tav Lombardia che ha l'obiettivo di promuovere incontri in tutta la regione per parlare del progetto di alta velocità Torino-Lione. Il primo evento si terrà sabato 2 marzo alle 10,30 a Palazzo Pirelli.

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy