X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
29/11/2018
Aspesi Roma e Comune di Roma - "Real Estate 2.1" per il rilancio della Citta' Eterna

Dopo l'ottimo risultato  del Workshop sulla rigenerazione urbana dello scorso 31 gennaio presso la Sala della Protomoteca Capitolina, prosegue l’intenso rapporto di collaborazione tra Aspesi Roma ed il Comune di Roma. Il 13 aprile scorso la delegazione di Aspesi Roma ha incontrato  il Presidente dell’Assemblea Capitolina On. Marcello de Vito, l’Assessore all’Urbanistica Luca  Montuori  e l’Architetto Gabriella Raggi, capo dello Staff dell’Assessore.
Un incontro ricco di spunti che consolida la sinergia tra il Sistema Aspesi e l’Amministrazione Capitolina.
Roma che vuole risorgere dopo una crisi che ormai pare volgere al termine,  ma che lascia profonde ferite anche sotto il profilo socio-economico  e  ci pone di fronte ad una grande sfida: un nuovo Rinascimento, dove mondi  e modi passati non hanno alcun legame con il presente, affinchè la Capitale ritorni sulla grande ribalta mondiale con rinnovata energia, il più possibile green.
Il grande sforzo che l’Assessorato all’Urbanistica sta compiendo è quello di mettere ordine alle numerose iniziative ormai in fase conclusiva ma spesso carenti di veri benefici per il territorio stesso. Iniziative a volte incomplete in quanto i developers,  qualche volta anche a causa di ritardi amministrativi,  non trovano risposte sul mercato delle locazioni e delle gestioni, lasciando ferite   intere aree  carenti di infrastrutture e servizi.
Due  i   macrotemi trattati nel corso dell'incontro, con numerosi spunti e possibili approfondimenti.
Rilancio dell'urbanistica, non solo come strumento regolatore e normativo, ma come fondamentale elemento di programmazione e visione strategica di sviluppo della città .
La richiesta della Rappresentanza Capitolina  è quella di ricevere da parte degli Associati Aspesi Roma delle proposte di interventi di riqualificazione urbana che, a partire dal concept,   tengano conto innanzitutto delle reali esigenze del territorio, dei bisogni del cittadino e coinvolgendo anche fin da subito i  possibili  utilizzatori finali e gestori. Cambiare il paradigma dell’approccio,  sulla falsa riga dei "projet partagé”  francesi, proprio per evitare quelle azioni che spesso nel corso dell’esecuzione di un progetto creano disagi sia per coloro che destinano risorse all’iniziativa sia per i cittadini  che vivono nell’ambito di riferimento e che spesso faticano a cogliere i benefici diretti di un intervento.


Rigenerazione urbana anche con un’attenzione particolare alla viabilità,  con l’intento di valorizzare il trasporto ferroviario locale per evidenziare la tradizionale  natura  policentrica di Roma, costituita da tante città.  Il successo si raggiunge solo  se ogni territorio agisce secondo la propria vocazione e di conseguenza migliora la qualità dei servizi da offrire a coloro che la vivono, anche solo temporaneamente.


 


Il grande patrimonio immobiliare inutilizzato in capo all’Amministrazione capitolina e non solo: da mappare e ripensare con nuove funzioni e  nuove modalità di partenariato, senza tralasciare l’indispensabile utilizzo della tecnologia e degli sgravi fiscali in essere, per donare nuova vita a edifici vetusti, abbandonati, spesso simbolo di degrado.


 


Un appuntamento conclusosi con l’impegno reciproco di proseguire nel dialogo grazie alla natura intraprofessionale e trasversale di Aspesi Roma,  come richiede il “Real Estate 2.1”,  per il rilancio della Città Eterna.

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy