X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
29/11/2017
Rapporto 2017 sul mercato immobiliare residenziale del Piemonte e della Valle d’Aosta

Il Presidente Nazionale Oriana, con il Presidente di Aspesi Torino Marco Crespi ed il Consigliere Delegato Giusy Sferlazza hanno partecipato alla presentazione del Rapporto di Scenari Immobiliari sul mercato immobiliare del Piemonte.


Di seguito il comunicato stampa ed il link per scaricare il rapporto completo.


 


IMMOBILIARE: PIEMONTE AL 2° POSTO IN ITALIA PER AUMENTO DELLE COMPRAVENDITE, +22,4% NEL 2016 PER 47MILA TRANSAZIONI


Prezzi in aumento nel 2017 e previsti in crescita anche nel 2018


Il Piemonte è la seconda regione italiana per crescita del numero di compravendite immobiliari, dietro soltanto all’Emilia Romagna, con un +22,4 per cento nel 2016, ben al di sopra dell’andamento italiano in aumento del 16,9 per cento rispetto al 2015. Questi sono alcuni dei dati del Rapporto 2017 sul mercato immobiliare residenziale del Piemonte e della Valle d’Aosta, presentato oggi a Torino da Scenari Immobiliari in collaborazione con Casa.it. Con 47mila transazioni nel 2016, il Piemonte rappresenta il nove per cento delle compravendite residenziali nazionali, mentre la Valle d’Aosta con 1.600 unità transate (+14 per cento sul 2015 e decimo posto tra le regioni italiane) copre lo 0,3 per cento del totale nazionale.


Per il 2017 in Piemonte è attesa una prosecuzione del trend di crescita, che dovrebbe far registrare 51mila compravendite residenziali, cioè il nove per cento in più rispetto al 2016, più dell’incremento medio nazionale stimato per l’anno in corso. L’andamento del Piemonte dal 2007 mostra un percorso parallelo a quello nazionale, ma con previsioni di crescita superiori, con una stima di oltre 58mila compravendite nel 2018 e 63mila nel 2020. Seguirà, invece, la scia dell’Italia la Valle d’Aosta, che in dieci anni ha perso il trenta per cento dei volumi transati.... CONTINUA A LEGGERE....


 


Scarica il report

Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Privacy