X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
Aspesi
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
31/03/2016
23/3/16 - ASPESI INCONTRA IL CANDIDATO SINDACO DI MILANO DEL CENTRODESTRA STEFANO PARISI
foto 1
1
foto 2
2
foto 3
3
foto 4
4
foto 5
5
foto 6
6
foto 7
7
foto 8
8
foto 9
9
miniatura 1 miniatura 2 miniatura 3 miniatura 4 miniatura 5 miniatura 6 miniatura 7 miniatura 8 miniatura 9

Un tavolo permanente di confronto tra gli operatori di Aspesi ed il centrodestra. Parisi: "PGT da rifare"

Gli operatori immobiliari dell’Aspesi, l’Associazione Nazionale delle Societa' di Promozione e Sviluppo Immobiliare, hanno incontrato nella loro cena sociale milanese il candidato Sindaco di Milano del centrodestra Stefano Parisi per un confronto programmatico in vista delle prossime elezioni comunali. Presenti, con il candidato Sindaco, l'On. Mariastella Gelmini (candidata al Consiglio comunale), Pietro Tatarella (capogruppo di Forza Italia e candidato al Consiglio comunale), Armando Vagliati (capogruppo di Forza Italia nel Consiglio dell'Area Metropolitana), Alberto Di Pietro (dirigente nazionale di Forza Italia).

Il Presidente di Aspesi Milano Antonio Anzani in apertura di dibattito ha suggerito di individuare innanzitutto un modello forte ed un'idea di fondo per riprogettare la citta'. A tal fine occorrera' una revisione degli strumenti urbanistici come il PGT ed una ridefinizione dei costi degli interventi di politica urbana con particolare riferimento a quelli relativi all'housing sociale, che vanno ad inserirsi nel difficile quadro rappresentato recentemente dalla ricerca Federcasa/Nomisma che ha evidenziato la necessita' immediata di 200.000 case popolari.


Il candidato Sindaco ha concordato pienamente sulla necessita' di revisione immediata e completa del PGT di Pisapia e ha indicato come sua prima priorita' una politica del Comune "business friendly", favorevole agli operatori economici, per rendere la citta' piu' flessibile tramite la semplificazione dei procedimenti amministrativi e la riduzione delle tempistiche e degli oneri burocratici.


Il Presidente Nazionale dell'Associazione Federico Filippo Oriana ha focalizzato il suo intervento sull'idea di "Milano capitale", ossia l'invito al futuro Sindaco a non indirizzare la nuova amministrazione solo verso i residenti. "Milano ha questa specialita' unica in Italia di vedere presente una popolazione reale doppia di quella residente. Questo sia per un pendolarismo quotidiano o settimanale di lavoratori e professionisti provenienti dall'hinterland e da tutto il Nord Italia, sia per un mondo di imprenditori e di creativi che pur non essendo milanesi di origine vi vivono. E questo anche e soprattutto per le sue "eccellenze", ovvero universita', moda, alta tecnologia, sistema sanitario, cultura e servizi ad alto valore aggiunto".


Alla richiesta del pubblico presente di una diminuzione degli oneri fiscali e parafiscali Stefano Parisi ha risposto affermando che le imposte potranno essere ridotte ricorrendo a vere riduzioni strutturali, con una revisione dei meccanismi di spesa che andranno drasticamente modificati.


L'On. Mariastella Gelmini, candidata al Consiglio comunale di Milano, ha raccolto il messaggio del Presidente Oriana sulla diversita' di Milano, grazie alle sue eccellenze che la differenziano anche dalle altre metropoli del Nord Italia come Torino, Genova, Bologna e la sua Brescia e ha assicurato il suo impegno personale per strategie in tal senso.

Dall'incontro e' emersa la decisione di istituire un tavolo di lavoro, che sara' avviato nel mese di aprile, per la traduzione puntuale dei concetti espressi in proposte per il programma elettorale. Analoga iniziativa sara' assunta subito dopo Pasqua con il candidato del centrosinistra Giuseppe Sala.





Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Cookies - Informativa Privacy