X Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, continuando la navigazione l'utente ne acconsente l'utilizzo. Per informazioni su quali cookie vengono utilizzati e su come disabilitarli consultare l'informativa estesa.
ASPESI - Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare
18/07/2017
12/7/17 - Confronto industria-real estate e Real ESTATE Party
foto 1
1
foto 2
2
foto 3
3
foto 4
4
foto 5
5
foto 6
6
foto 7
7
foto 9
9
foto 10
10
foto 11
11
foto 12
12
foto 13
13
foto 14
14
foto 15
15
foto 15
15
miniatura 1 miniatura 2 miniatura 3 miniatura 4 miniatura 5 miniatura 6 miniatura 7 miniatura 9 miniatura 10 miniatura 11 miniatura 12 miniatura 13 miniatura 14 miniatura 15 miniatura 15
Prima della festa estiva dell’immobiliare, offerta da Aspesi presso il Just Cavalli di Milano, si e' tenuto il primo incontro tra le aziende di Aspesi Industria e l’Associazione nel suo complesso con particolare riferimento ai suoi vari segmenti real estate: sviluppatori, SGR, costruttori, studi di progettazione. La riunione (affollatissima: 25 invitati, 39 presenti) e' stata aperta dal Presidente Federico Filippo Oriana che ha illustrato, con la collaborazione del Coordinatore di Aspesi Industria Arch. Roberto Preti, il documento generale di proposte predisposto dalla Sezione nel 2017 attraverso il lavoro separato, prima, dei due Gruppi di lavoro (Impianti e Finiture) e congiunto dopo della Commissione plenaria. Se il fine generale dell’iniziativa e' l’individuazione e adozione nell’edificio di formule per l’acquisizione della qualita' prodotta dal manufacturing, le proposte per il raggiungimento di questo obiettivo possono essere cosi' sintetizzate: individuazione di criteri e di standard minimi, maggiore presenza della committenza nell’appalto sin dalla progettazione preliminare, pre-progetto con alternative da valutare in chiave cost-benefit, superamento del massimo ribasso con un sistema di “adesione al budget” meglio se con il metodo “open book”, incarico a team di progettazione comprendenti specialisti di ogni campo, preferenza per fornitori top come quelli aderenti ad Aspesi Industria, margini di riserva per eventuali modifiche future del lay-out dell’edificio in funzione di mutate esigenze,le adozione di tutte le normative piu' avanzate, ivi incluse quelle private o consuetudinarie, utilizzo progressivamente maggiore e piu' smart del BIM.

Nel dibattito, intenso e accanito, che ne e' seguito sono intervenute tutte le componenti del vasto mondo Aspesi, dagli sviluppatori alle SGR (Meloni Idea Fimit, Ponchia, Valletta) ai costruttori (Talaia, Preti, Carron, Crespi), dagli studi e societa' di progettazione (Brugo, Visconti, Bottini, Locatelli, Foresti) alle industrie (Giaccio, Roversi, Martino, Gigli, Borghesi).

Le diverse idee e proposte che sono emerse dal dibattito saranno oggetto di lavoro della struttura Aspesi per essere sottoposte agli organi dell’Associazione e alla Commissione plenaria di Aspesi Industria, ma e' stato condiviso da tutti, come conclusione dell’incontro, che e' essenziale creare una comunita' comprendente tutte le componenti della filiera rappresentate che -al di la' dei documenti utili per chiarire e fissare le idee- adotti comportamenti lineari e condivisi in un quadro di fiducia reciproca. Da un sistema relazionale e comportamentale cosi' non potranno che trarne vantaggio tutti i segmenti della filiera, in qualsiasi punto della stessa si operino.
Associazione Aspesi - P.zza Diaz, 1 - 20123 Milano - Codice fiscale: 97135100150 - Informativa Privacy